Fantasie in piscina.

Piscina comunale di Marina di Carrara, lavori finiti-o non-finiti? Massimiliano Bernardi portavoce dei nuotatori  “un cantiere aperto” malgrado gli annunci. E siamo alla prima settimana di luglio. L’estate sta arrivando. Occhio alla Caravella che prende il largo.

Il triangolo taglio-dei-pini, piscina comunale di Marina di Carrara, Caravella rischia di trasformarsi in una Waterloo per l’amministrazione di Carrara. Sul taglio dei pini e sul marciapiedi trasformato in una (brutta) pista di asfalto ormai nulla si può aggiungere. Sulla Caravella diventata location per un piccolo Circo rigorosamente senza animali per mancanza di qualsiasi altra idea di utilizzo si è scritto e si scriverà ancora molto.

Massimiliano Bernardi, consigliere di Alternativa per Carrara, oggi chiude il triangolo (la distanza è di poche decine di metri) per dire la sua sulla Piscina Comunale e sull’attività di comunicazione dell’assessore Raggi che, dopo le passeggiate sul marciapiedi sconnesso sembrava uscito dai radar.

L’Assessore aveva annunciato la conclusione dei lavori alla piscina comunale di Marina di Carrara che, in estate, si sa, è una calamita per centinaia e centinaia di nuotatori, genitori, bambini, nonne/nonni, zie e compagnia cantante che la piscina la vogliono sicura e funzionante.

Bernardi, consigliere di opposizione a tempo pieno, rileva lo stile autocelebrativo ed eccepisce «non è assolutamente vero che alla Piscina Comunale di Marina sono stati ultimati i lavori. Tra il video postato prima dei lavori su Facebook da Raggi ed il video dopo i lavori l’Assessore ha dimenticato di fare il “video durante” i lavori».

Infatti, sostiene Bernardi «Quando ho visto quel video mi son detto ‘accidenti, è roba grossa, bisogna ammettere che hanno tenuto chiuso due settimane a stagione iniziata ma perché hanno rifatto bagni, intonaco e impianti!».

Insomma, una volta tanto sembra che tutto sia andato per il verso giusto.

Ma….  c’è sempre un ma «poi mi viene fatto notare da alcuni frequentatori della piscina comunale di Marina di Carrara che le affermazioni di Raggi erano inventate e non si può che denunciare la malafede perché i lavori erano ultimati solo nelle tante fantasie dell’Assessore.

In che modo sia riuscito a dare una buona notizia alla cittadinanza lo sa solo lui! Gli utenti si lamentano perché alle piscine di Marina c è ancora un cantiere aperto e si sta lavorando senza la messa in sicurezza necessaria. Raggi invece aveva annunciato che, a seguito dei controlli sull’intonaco del soffitto erano state evidenziate criticità estese a gran parte della palestra e degli spogliatoi della scherma che avevano comportato un prolungamento nella tempistica del cantiere e uno slittamento dell’apertura della piscina». Insomma, tempi sbagliati e lavori in piena stagione.

Comunque, chiude Bernardi, «e voglio sottolineare che siamo alla prima settimana di luglio, in concomitanza con l’entrata in funzione della piscina all’aperto siamo ancora in attesa che si concludano i lavori . Ho l’obbligo di segnalare che non è ancora stata bonificata l’area dei contenitori di amianto eternit che rimangono lì in bella vista ed in tutta la loro pericolosità!».

A volte non basta un video: la realtà è diversa.

Intanto, a pochi metri dalla piscina comunale di Marina di Carrara, nell’area della Caravella, quartier generale elettorale 5Stelle, ha alzato le tende un Circo sul marmo della pista di pattinaggio. Niente animali, solo clown e acrobati.

Tutto sostenibile, friendly e politicamente corretto. Uno splendido fuori programma, visto che per Marina un programma, ancora non c’è.

Tutto a posto? A ben guardare sì, ma, guardando in terra, forse anche NO.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *